mercoledì 2 aprile 2008

Gli insetti mangiatempo...



Difficile trovare il tempo per scrivere, quando si lavora.
Si deve rinunciare ad uscite, ridurre il tempo dedicato alla lettura, agli amici, scordarsi che esiste il cinema e soprattutto la televisione, rinunciare a tenere in ordine la stanza (con la scusa che è disordine creativo)...

Certo poi ci sono quelle cose dicui non si può fare a meno (sonno, cibo, mettere assieme i calzini del giusto colore dopo aver lavato i panni...)
E infine ci sono i piccoli imprevisti che finiscono con l'essere veri e propri parassiti mangiatempo.
Ieri sera, ad esempio, le ore che avevo preventivato di dedicare a scrivere, è stato divorato da un grosso insetto mostruoso che mi girava per camera. Non è che soffra di fobia per gli insetti, però l'idea di dormire con questo coso gigantesco (non sono riuscito nemmeno a capire che animale fosse!) in giro per la stanza non mi rendeva affatto tranquillo.
Così ho cercato, per tutta la sera, di stanarlo per liberarmene

Alla fine ovviamente ha vinto lui... e sono andato a letto senza essere riuscito a sfrattarlo!
Quasi per farmi beffa la mia mente, durante la caccia, si divertiva a trarre dalla situazione spunti per scrivere una storia, quasi volesse dirmi "dai guarda il lato positivo della cosa: lo trasformeremo in un racconto" o forse "visto che vuoi scrivere ma hai una vita così poco avventurosa, mi accontento di simili banalità per inventare qualcosa di interessante" o peggio "potresti scrivere una cosetta su questa caccia, se non fosse che questa caccia ti ha tolto il tempo per scriverla"...

Eh? Come dite? "Starship troopers" l'hanno giò pubblicato? Volete forse dirmi che ieri sera ho solo perso tempo?

3 commenti:

Gloutchov ha detto...

ahahahah... mi spiace ma è proprio così! Starship trooper è già stato pubblicato e, per di più, l'idea degli insetti è vecchiottella...

Ma sei sicuro che siano insetti? Io ho sempre pensato fosse qualche virus mutante creato dall'uomo... :)

Simone ha detto...

A me è successo con un ragno che si è infilato sotto al letto e che ovviamente non sono più riuscito a stanare. Non ho dormito tanto bene per diversi giorni ^^.

Simone

Angelo ha detto...

Comunque dopo due giorni egli è ancora lì!
Speriamo non abbia già scoperto dov'è la cucina.

E pensate che al lavoro sto lottando con i BUG di un software... :O