lunedì 30 giugno 2008

"A mare"? O "al mare"?

La domanda è di quelle che forse andrebbe bene su "Cercasugoogle". Me la pongo perchè mi faceva notare la differenza ieri mia moglie : "com'è che voi del sud dite 'vado a mare' " e qui al nord dicono "vado al mare"? La mia prima risposta è stata di carattere psicologico... ho pensato che io vado "a casa", ma poi vado "al lavoro", "al supermercato" e ho detto "Io nato in una città di mare, che sin da piccolo ho visto lo Jonio dalla finestra di casa e vivo la sua assenza come l'assenza di una persona cara, è ovvio che dica vado a mare. Chi invece abita lontano dalle spiagge, per cui l'andarvi è un vero è proprio viaggio usa in maniera naturale l'espressione al mare"... All'Accademia della Crusca sembra non la pensino così, almeno in base a quello che leggo qui e io dovrei correttamente dire vado al mare... La sostanza del mio dubbio però non è tanto lo specifica dubbio linguistico, quanto il fatto che la mia conoscenza dell'italiano è, forzatamente, viziata dall'espressioni locali della zona in cui sono nato e cresciuto. Quante saranno le espressioni imprecise che uso e di cui non mi rendo conto? Forse dovrei anche io andare a risciacquare i panni in Arno? Certo a guardare il colore che ormai ha assunto quel fiume non so quanto mi gioverebbe...

10 commenti:

Gloutchov ha detto...

Eh..eh.. Non mi sarei mai posto il problema se non avessi letto il tuo post. Anche perché di solito evito le spiagge e, in vacanza, "vado a montagna!!" ^_^

Angelo ha detto...

:)
Lo sospettavo visto il tuo colore "pallido" ;D
(non che io attualmente sia più abbronzato)

Tra l'altro quel forum della crusca è molto utile...

In un'altra occasione mi chiedevo se si potesse "Suonare il citofono" e ho scoperto che no, non si può: il citofono è solo l'apparecchio che conduce la voce, ma si suona comunque il campanello.

Anonimo ha detto...

è quello che pensavo io l'altro giorno. scrivendo in un forum vado a mare, un tizio del nord ha risposto: che significa vado A mare? E io ho pensato proprio che per me che ho il mare a tre minuti a piedi è normale dire vado a mare, come dire vado a casa, e non per loro.

Anonimo ha detto...

Mi e' stato proprio utile il tuo commento. grazie

Angelo ha detto...

Ciao anonimi.

Questo è sicuramente uno dei post che attrae più visitatori.
Forse dovrei parlare più spesso dei dubbi linguistici (partendo da quelli che affliggono anche me).
Lieto di esservi stato utile.

Anonimo ha detto...

A mare si può usare solo se anneghi !!

sabrina.susi ha detto...

Io sono toscana, di Pisa per la precisione,abito a due passi dal mare e anche qui da noi si dice "andare al mare".

Anonimo ha detto...

Il problema è quando la maestra di prima elementare di mio figlio scrive "a mare"!!!!

Tiziana Ferrari ha detto...

https://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=2&ved=0CBQQFjAB&url=http%3A%2F%2Fwww.focusjunior.it%2Fimparo%2Fprof-aiuto%2Fsi-dice-andare-al-mare-o-andare-a-mare&ei=tf49VYnjBYn_UsqigOgJ&usg=AFQjCNHZC1ffkyBsydgZ_PklfdoCOPQMTw&sig2=5NmaMYlDkJQDj-_Kb7fWNg

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.