mercoledì 3 ottobre 2012

Il ciclo perfetto



Quando noi fan della fantascienza (mi ci metto anche io in mezzo) parliamo dei mostri sacri del genere, quando disquisiamo di quei pilastri che da sempre sostengono la nostra immaginazione e ci avventuriamo in quei discorsi che ci esaltano in un modo tale che la gente al di fuori della nostra “misteriosa setta” fatica a capire, aleggia, attorno a noi, una sorta di schizofrenia da fan: intendo quel doppio giudizio per cui ciascuno di noi idealizza questo o quel ciclo e, al tempo stesso, ne è intimamente insoddisfatto.
Mi spiego meglio.
Star Wars. Guai a chi ce lo tocca. Le nostre donne volenti o nolenti se lo devono sorbire e dire che gli piace. Però…
Quell’ultimo episodio…
Gli Ewoks… Bleah.
 Ma ce li dovevano proprio mettere. E sì, Il Ritorno dello Jedi non è assolutamente all’altezza.
(E non parliamo della nuova trilogia).
La Fondazione di Asimov. Ah che grande lettura.
Però…
...il Buon Dottore doveva proprio scriverli quei romanzi aggiuntivi a trent’anni di distanza?
Ah, Matrix.
Grandioso.
Il primo. Ma gli altri tre?
Ah, Dune. Stupendo. Poi però romanzo dopo romanzo peggiora. E Hyperion? Capolovoro. Il primo. Gli altri no.
E così via.

Mi chiedo: i lettori di fantascienza sono particolarmente acidi? Mai sentito i lettori di gialli dire che Camilleri doveva fermarsi e Conan Doyle, poverino, per poco non si trovava Kathy Bates a dirgli “Sherlock non deve morire”. E avete mai sentito un lettori di Fantasy dire che il Ritorno del Re non è all’altezza della Compagnia dell’anello? Più facile incontrare un elfo
O è la fantascienza a essere un genere da maneggiare con le molle.
Non è forse meglio per lo scrittore (o regista) lasciare perdere le N-logie e scrivere romanzi singoli, che se proprio gli esce un capolavoro, capolavoro rimarrà?
E, soprattutto, esiste, secondo voi il ciclo fantascientifico perfetto? Quello in cui l’autore non ha sbagliato un colpo?

PS Si vocifera di un seguito di Blade Runner…. Vate Retro…

2 commenti:

stefanover ha detto...

vero, i lettori della fantascenza, nonchè fans (come me) adorano le prime 44 microstorie, le seconde ovviamente no... era meglio chiamarle 88 allora... ???

per favore togli la verifica "dimostra di non essere un robot", anche se è abbastanza attinente è una rottura di palle immensa !

Angelo ha detto...

Ciao Stefanover e grazie per il commento.
In verità neanche a me piace il Chapta, ma come ho detto in un precedente post, ero sommerso dalla spam e, in più, un commento spam mi ha bloccato il blog reindirizzandolo verso un altro sito.
Quindi, finché i robot non rispetteranno le tre leggi, ho deciso di rimettere il controllo